Instalación industrial

Pavimenti industriali

Ultimi progetti

Gestione di una struttura industriale

La gestione di una struttura industriale è un compito cruciale ed è il modo principale per far funzionare le attività di produzione in modo efficiente.

La gestione industriale utilizza varie tecniche, nonché la conoscenza e l’innovazione dei professionisti per ottimizzare la produttività e l’ordine in una struttura.

Una struttura industriale non può esistere senza gestione, in quanto si verrebbe a creare un caos improduttivo che rovinerebbe gradualmente l’industria.

Perché è importante la gestione in una struttura industriale

Innanzitutto, la gestione industriale è importante perché consente di indirizzare gli sforzi, le capacità e le risorse verso produttività ed efficienza.

La gestione industriale comprende una vasta gamma di tecniche che mirano a ridurre al minimo perdite di tempo, economiche, ecc. per aumentare il valore della produzione.

Nonostante il fatto che la gestione sia generalmente associata alla produzione di una struttura industriale, la verità è che comprende anche processi come deposito, organizzazione e distribuzione, che sono tutte attività strettamente legate alla produzione.

Va notato che la gestione è utile per pianificare e programmare le riforme di magazzini industriali (e / o manutenzione), in modo da non interrompere le attività industriale o influire in alcun modo su di esse.

Chi si incarica della gestione degli spazi industriali?

Nel campo della produzione, l’ingegnere industriale è il direttore principale, poiché ha le conoscenze, l’esperienza e la formazione professionale per applicare correttamente le tecniche.

Un ingegnere industriale ha familiarità con i processi di produzione, è un professionista formato per eseguire l’ottimizzazione industriale.

Tuttavia, in genere sono gli amministratori a gestire una struttura industriale.

Un amministratore deve organizzare, pianificare e controllare attività diverse dalla produzione, come lo stoccaggio, la distribuzione, ecc.

Tecniche per gestire in modo efficiente un’installazione

Al giorno d’oggi esiste una varietà di tecniche di gestione industriale efficiente, alcune con un approccio più tradizionale e altre con un approccio più moderno e innovativo.

Le tecniche moderne si differenziano da quelle tradizionali perché mettono da parte il pensiero lineare, adottando un modo più dinamico e flessibile per comprendere attività più complesse.

Di tutte le tecniche di gestione industriale, alcune delle più importanti sono:

Tecnica giapponese 5S

È una tecnica di origine giapponese, costituita da un insieme di 5 fasi basate sui principi orientali. Il suo nome è dovuto al fatto che il nome di ciascuna delle fasi inizia con la lettera “S”.

Fonte: gestion.org

Le tappe del metodo 5s sono:

  • Seiri: tradotto come classificazione, questa fase consiste nell’identificare e differenziare gli elementi necessari e inutili per la produzione.
  • Seiton: questa fase comprende l’ordine, quindi sostanzialmente consiste nell’organizzazione dello spazio industriale, ponendo gli elementi necessari per la produzione.
  • Seiso: è legata all’ordine e alla pulizia dello spazio industriale.
  • Seiketsu: tradotto come standardizzazione, è una fase in cui vengono prevenute anomalie, ovvero disordine e sporcizia, fissando le regole e le procedure appropriate per la produzione.
  • Shitsuke: per ultimo la disciplina, una fase in cui gli sforzi sono incoraggiati a continuare a migliorare l’attività produttiva.

Kaizen

Questa è un’altra tecnica orientale, che si distingue per il suo status di filosofia. Kaizen è una parola che significa “cambiare in meglio”.

Il suo obiettivo principale è gestire la qualità industriale attraverso un processo di miglioramento continuo, composto da azioni semplici e concrete.

Questa tecnica considera l’intero settore, in cui ciascun componente (lavoratori, amministratori, ingegneri, dirigenti, ecc.) Ha un ruolo attivo nella ricerca del miglioramento continuo.

Manutenzione produttiva totale

È una tecnica giapponese che è salita allo status di filosofia. Consiste nell’eliminazione delle perdite di tempo (pause, paralisi, interruzioni, ecc.), della qualità e delle spese di produzione.

angelantonioromero.com/el-tpm-o-mantenimiento-productivo-total/
  • Miglioramenti mirati: è un processo di miglioramento continuo che determina le basi, al fine di apportare le modifiche pertinenti in modo pianificato e preciso.
  • Manutenzione autonoma: insieme di attività svolte dagli operatori di macchinari per preservare e condizionare le condizioni delle attrezzature e delle macchine.
  • Manutenzione programmata: attività sistematiche svolte per rinnovare il deterioramento delle condizioni di macchinari e attrezzature
  • Controllo iniziale: consiste nell’apprendimento degli errori per ridurre il deterioramento delle attrezzature e delle macchine e ridurre i costi di manutenzione.
  • Mantenimento della qualità: enfasi sul rispetto delle normative e degli standard di qualità.
  • Formazione: processo di formazione e preparazione del personale del lavoro nelle rispettive aree professionali.
  • Manutenzione produttiva totale negli uffici: si riferisce al trasferimento dell’intero insieme di miglioramenti industriali negli spazi degli uffici.
  • Sicurezza e ambiente: consiste nel rispetto delle leggi ambientali e di sicurezza stabilite dal governo.

8D

Questa tecnica è composta da 8 discipline, che saranno orientate alla risoluzione dei problemi. È particolarmente utilizzata per affrontare problemi nei controlli di qualità.

Edificio industriale e di distribuzione
Fonte: manufactura704-a.blogspot.com/

Le 8 discipline di questa tecnica sono:

  • Formazione di un team di esperti con conoscenze in vari settori.
  • Definizione precisa del problema.
  • Applicare e verificare una soluzione provvisoria.
  • Identificare la causa principale del problema.
  • Determinare ed esaminare le soluzioni di correzione permanente.
  • Applicare e verificare soluzioni correttive permanenti.
  • Prevenire la ricomparsa del problema e / o delle sue cause.
  • Riconoscere lo sforzo del team.

BECOSAN

Articoli correlati

Suelo cemento pulido

Pavimento in cemento lucidato

Uno dei dubbi che le persone curiose hanno quando sentono per la prima volta il termine “pavimento in cemento lucidato” è: “come

Mortero autonivelante

A cosa serve la malta autolivellante?

Le malte autolivellanti fanno parte del gruppo speciale di malte secondo la norma DIN 18550, chiamate anche malte Justacken, che presentano nella

Importancia de las juntas en el hormigón

Importanza dei giunti nel calcestruzzo

I giunti sono elementi costruttivi che regolano la fessurazione del calcestruzzo, che tende ad essere casuale durante l’indurimento. Questa fessurazione è causata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *