Ristrutturazione dei capannoni industriali

Come si può immaginare, quando si tratta di ristrutturazione dei capannoni industriali, di certo il lavoro non manca e i passi da compiere non sono pochi. 

Vogliamo aiutarti a fare chiarezza sugli aspetti principali da tenere in considerazione quando si decide di rinnovare un capannone industriale. Continua a leggere per scoprire i consigli che vogliamo condividere con te, per fare le cose nel modo giusto.

Quali fattori possono incidere sul prezzo finale?

Il costo della ristrutturazione di un capannone industriale è, ovviamente, dettato da diversi fattori. Per esempio, il prezzo può variare notevolmente a seconda delle modifiche che si devono apportare nell’ambito della riforma.

Progetti Di Ristrutturazione Di Un Edificio Industriale 1

Esiste un’enorme varietà di materiali, va da sé che, i materiali utilizzati condizionano il costo finale.

Infine, è logico che il numero dei metri quadrati dello stabilimento è un altro fattore che influirà sul prezzo della ristrutturazione.

La ristrutturazione è un intervento che necessita di un certo investimento economico. Il costo medio per ristrutturare una struttura di 200 mq, per esempio, può essere di 130.000 €. I prezzi, però, come dicevamo, sono orientativi e possono variare in funzione di diversi fattori e a seconda del tipo di lavoro da realizzare. 

Il prezzo al m² per la riforma di un capannone industriale varia tra 70 e 300 € / m², arrivando a superare i 1.000 € / m² in alcuni casi.

In questo schema puoi vedere orientativamente alcune fasce di prezzo per ristrutturare capannoni in base alle dimensioni diverse:

Prezzo stimato della ristrutturazione di un capannone industriale

Stai per scoprire i lavori necessari per rimettere a nuovo il tuo capannone!

È ovvio che i lavori più importanti sono quelli finalizzati a ottimizzare la sicurezza, la salubrità e la stabilità della struttura. Non bisogna però dimenticare gli interventi per rendere ignifugo il capannone, quelli di riparazione, di rinnovo e/o messa a norma degli impianti elettrici e idraulici, i lavori di miglioramento sismico etc. 

In un capannone industriale, si sa, un ruolo importante ce l’hanno i rivestimenti e i pavimenti. Il pavimento di un capannone industriale è sottoposto ad elevata usura, per questo, cambiare il pavimento è tra i lavori di ristrutturazione più comuni. I capannoni necessitano di pavimenti adatti, che devono essere particolarmente resistenti, facili da posare e da gestire. Tra i più utilizzati in ambito industriale troviamo i pavimenti in resina e calcestruzzo. Trovare un materiale che necessiti di poca manutenzione, dia una buona copertura e sia duraturo è un buon punto di partenza. Il prezzo ovviamente varia a seconda del materiale scelto, ma orientativamente va dai 12-24 €/m2 (calcestruzzo lucidato con BECOSAN®) ai 60-90 €/m2 (Resina epoxi).

Ristrutturazioni Di Pavimenti In Capannone Industriali

Il rifacimento del tetto è un altro lavoro di ristrutturazione indispensabile a garantire la piena agibilità e funzionalità della struttura. Con il tempo le coperture dei capannoni, infatti, possono subire deterioramento a causa dell’esposizione continua agli agenti atmosferici. Inoltre in molti casi la ristrutturazione del tetto è necessaria per la rimozione dell’amianto. Il prezzo per la ristrutturazione del tetto di un capannone industriale può variare tra 20 e 160 €/m² a seconda del tipo di riforma che vogliamo fare.

Indipendentemente da che attività si svolgerà nel capannone, avere una buona installazione elettrica è fondamentale per il benessere di tutti. Il rinnovo dell’illuminazione e dell’installazione elettrica di un capannone industriale oscilla tra i 5.000 e i 16.000 €.

Ogni progetto, ovviamente, è differente, ma potrebbe essere necessario rinnovare anche gli impianti idraulici dei capannoni industriali. Per esempio, rinnovare un bagno può costare da 500 a oltre 10.000 €.

Il sistema di riscaldamento per capannoni industriali deve essere in grado di soddisfare le esigenze termiche dell’intera struttura mantenendo un livello dei consumi contenuto. Un impianto di riscaldamento in un capannone industriale può costare tra 15.000 e oltre 20.000 €.

Un altro dei fattori da prendere in considerazione quando riformiamo un capannone industriale è il livello di rischio di incendio. A seconda del sistema utilizzato, il prezzo può variare tra 14 e 30 € / m².

Come ulteriore intervento di ristrutturazione potremmo voler rinnovare porte e serrature e va notato che l’installazione di una porta di qualità può facilmente raggiungere prezzi superiori a 500 €, mentre ogni serratura può costarne più di 80.

Si dovranno, quindi, contattare professionisti di vario genere, che verificheranno le funzionalità e i livelli di sicurezza e salubrità dell’edificio in ogni sua parte. Il prezzo della manodopera varia a seconda del professionista richiesto (muratori, idraulici, elettricisti, ecc.) e può variare dai 20 ai 25 € / ora.

Un’ultima cosa…

La riforma di un capannone industriale può avere molti vantaggi perché comporta una rivalutazione dello stabilimento quindi ti consigliamo vivamente di stilare la lista con tutte le riparazioni e i lavori necessari per risistemare il tuo capannone. Ti servirà per avere chiare le priorità e non dimenticarti niente e così il capannone dopo i lavori sarà funzionale, in ottimo stato e sicuro per tutti, dentro e fuori. 

Sentitevi liberi di condividere i nostri contenuti

Usa questi pulsanti per condividere direttamente con un clic sul tuo social network preferito.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email