• Inglese
  • Tedesco
  • Spagnolo
  • Francese
  • Italiano
  • Danese
  • Olandese
  • Turco
  • Russo

Ristrutturazione pavimenti in resina epossidica

Restauriamo pavimenti in resina epossidica in cattive condizioni e offriamo una soluzione migliore grazie al calcestruzzo lucidato BECOSAN®.

RESTAURIAMO PAVIMENTO IN RESINA EPOSSIDICA

Lavoriamo scrupolosamente nella macinazione di pavimentazioni in resina o epossidiche su pavimenti in calcestruzzo. Si tratta di un passo preliminare prima di eseguire il nostro trattamento BECOSAN®, con il quale induriamo e sigilliamo il pavimento ed evitiamo danni futuri.

PROBLEMI CON IL SUO PAVIMENTO IN RESINA EPOSSIDICA?

Nel corso del tempo, i pavimenti in resina epossidica spesso causano problemi e finiscono in cattive condizioni. Molti dei nostri clienti hanno incontrato diversi problemi con questi pavimenti in resina. Le ragioni principali per cui questa situazione si verifica sono le seguenti:

  • Scarsa adesione al supporto, solitamente in calcestruzzo
  • Problemi di umidità nel pavimento
  • Trazione dei macchinari
  • Inquinanti

Forse non hai avuto questo tipo di problema e stai valutando diverse opzioni per la pavimentazione del tuo complesso industriale.

A BECOSAN® siamo esperti nel recupero di pavimentazioni, sia che si tratti di resine in cattive condizioni, crepe, screpolature, ecc. Non esitare a contattarci, vorremmo studiare il tuo caso e offrirti una soluzione adatta alle tue esigenze.

A BECOSAN® siamo esperti nel recupero dei pavimenti, sia che si tratti di resina in cattive condizioni, di crepe, rappezzi, ecc. Non esiti a consultarci per studiare il suo caso e offrirle una soluzione che si adatti alle sue esigenze.

Contattaci per maggiori informazioni
MOLATURA RESINA + TRATAMIENTO BECOSAN®

PERCHÉ MACINARE IL PAVIMENTO IN RESINA?

La superficie epossidica non è adatta a tutti i tipi di industria. È comune trovare superfici che all’inizio sembravano molto soddisfacenti, ma con il passare del tempo finiscono per avere molteplici rappezzi a causa delle continue riparazioni di cui hanno bisogno.

Questi rappezzi vengono quasi sempre applicati senza un’adeguata preparazione della superficie. Per questo motivo le riparazioni sono continue, senza ottenere un risultato durevole e compromettendo il pavimento in calcestruzzo al suo deterioramento.

Pertanto, è generalmente necessario eseguire una macinazione completo della resina su tutte le pavimentazioni in calcestruzzo che hanno avuto un qualche tipo di rivestimento epossidico.

La macinazione rimuove tutte i rivestimenti preesistenti della pavimentazione, così come le imperfezioni e le impurità. Inoltre prepara il pavimento per la successiva lucidatura con il sistema BECOSAN®.

Nel processo vengono utilizzati abrasivi di produzione speciale che garantiscono buoni risultati nella preparazione delle superfici.

È IMPORTANTE ESEGUIRE UNA MACINAZIONE COMPLETA IN UN PAVIMENTO EPOSSIDICO

Quando si eseguono lavori di restauro o di riparazione su un pavimento in calcestruzzo, in particolare quelli che richiedono la sostituzione di pavimenti in resina epossidica, è necessario rimuovere tutto il materiale esistente. Questo compito viene svolto con levigatrici per calcestruzzo mediante un processo di macinazione.

A differenza di un pavimento tradizionale in calcestruzzo, non è sufficiente per riparare le aree danneggiate del pavimento. La procedura per questi lavori è diversa.

Se la resina viene sostituita solo nelle zone danneggiate, continueranno ad apparire sempre più crepe. Pertanto si consiglia sempre di sostituire il pavimento in resina epossidica nella sua interezza.

TIPI DI PAVIMENTI IN RESINA

L’uso che verrà dato alla pavimentazione è un fattore determinante e lo scopo per il quale verrà utilizzata deve essere chiaro.

Quando si rimuove il rivestimento superficiale per il successivo trattamento con il sistema BECOSAN®, si distinguono tre diversi tipi: resina epossidica, poliuretano e slurry.

Hanno tutti proprietà che li rendono impermeabili. Tuttavia, vale la pena di analizzare più a fondo la natura di ciascuno di essi per capire gli svantaggi quando, ad esempio, è necessario sostituire il pavimento epossidico.

pintura-epoxica-verde

Resina epossidica

La resina epossidica è un materiale viscoso che può essere indurito con l’applicazione di catalizzatori. Questi cambiano la consistenza in poche ore e induriscono la superficie.

Si consiglia di attendere circa una settimana affinché la superficie sia pronta per l’uso.

Per l’industria farmaceutica e alimentare, la resina epossidica è un’opzione di pavimentazione, così come il cemento lucidato.

Queste industrie scelgono generalmente un pavimento in resina per le sue proprietà isolanti che proteggono il calcestruzzo da materiali corrosivi, oli e umidità.

Poliuretano

Si tratta di un materiale liquido che viene versato sulla superficie, ottenendo in breve tempo uno strato solido, uniforme e resistente.

Poliúrea

Il poliuretano può resistere ai cambiamenti di temperatura dell’ambiente ed è spesso utilizzata per impermeabilizzare piscine, coperture e pavimenti in calcestruzzo esterni.

Questo isola l’umidità e protegge la superficie dalla degradazione.

Slurry

Forse il meno conosciuto, il slurry è un materiale che ha una consistenza liquida, composto da elementi sintetici. Crea e garantisce una superficie impermeabile e antiscivolo.

Utilizzato principalmente nei parcheggi e nelle aree ricreative, viene scelto per il suo costo accettabile e la facilità di livellamento delle superfici.

PRINCIPALI PROBLEMI DI UTILIZZO DI PAVIMENTAZIONI IN RESINA EPOSSIDICA

I pavimenti in resina epossidica hanno diversi svantaggi. A causa della sua applicazione difettosa, di qualche crepa nella pavimentazione o di qualche fattore che non è stato preso in considerazione al momento dell’applicazione della resina.

Lo spessore di un pavimento epossidico è, nella maggior parte dei casi, la ragione per cui la superficie non ha una lunga durata secondo le specifiche del fabbricante.

A causa dell’elevato costo della resina in sé, gli spessori minimi non sempre vengono rispettati.

Preparazione inadeguata della pavimentazione in calcestruzzo

La preparazione della pavimentazione è un compito costoso. Si realizza ogni volta prima di verniciare un pavimento in resina. Tutte le vecchie resine epossidiche devono essere rimosse con una levigatrice con abrasivi speciali prima di verniciare nuovamente un pavimento.

Questa procedura genera un’elevata quantità di rifiuti tossici. Se la superficie non è adeguatamente preparata, la resina non avrà la necessaria aderenza e porterà la pavimentazione alla delaminazione in breve tempo.

Presenza di umidità

La resina epossidica è eccellente come impermeabilizzante per quasi tutti i liquidi che possono essere versati sulla superficie del pavimento.

Nonostante questo, l’umidità è il suo più grande nemico. L’umidità presente nel pavimento non può evaporare attraverso la superficie. Per questo motivo, tende a cercare il luogo con la minore resistenza, i giunti e le crepe nella pavimentazione.

Sono luoghi in cui la resina epossidica di solito inizia a screpolarsi, perché il supporto a cui è aderita è bagnato.

Contengono sostanze contaminanti

Le resine epossidiche sono materiali tossici e molto dannosi per la salute. I applicatori di solito effettuano brevi periodi di applicazione per evitare problemi respiratori.

Inoltre, il lungo tempo di asciugatura è un altro fattore che può compromettere le attività commerciali.

La tossicità delle resine è un altro fattore da tenere in considerazione. È dannoso sia per gli applicatori che per le persone nella zona trattata che non si è ancora asciugata.

Sono difficili da pulire

Nei magazzini, nelle piattaforme logistiche o nelle superfici in generale con un elevato traffico di veicoli, le attività di pulizia e manutenzione diventano difficili con risultati molto insoddisfacenti.

I segni dei pneumatici lasciano tracce sul pavimento in resina epossidica e non possono essere rimossi dal pavimento. Inoltre, piccole riparazioni possono paralizzare le attività nella zona interessata per diversi giorni.

ARTICOLI DI INTERESSE SUI PAVIMENTI IN RESINA EPOSSIDICA