Giunti di dilatazione in pavimenti in calcestruzzo

In questo articolo otterrete informazioni complete su tutto ciò che riguarda i giunti di dilatazione nei pavimenti in calcestruzzo, sui diversi tipi di giunti e le risposte alle domande comuni su questi giunti.

Il suolo si muove, e per i pavimenti in calcestruzzo questo è un problema. Non si può posare un pavimento in calcestruzzo questo è un problema. Non si può posare un grande pavimento in calcestruzzo come un solido e contiguo blocco di cemento perché, nel tempo, si verificheranno delle crepe sulla superficie del pavimento.

Ci sono una serie di circostanze in cui il calcestruzzo si fessura:

  • Movimenti sismici, movimenti nella crosta terrestre, per quanto piccoli, provocheranno crepe nel calcestruzzo,
  • Variazioni di temperatura e umidità che dilatano o restringono il calcestruzzo,
  • Carichi posizionati sul calcestruzzo mediante lo spostamento di macchinari o oggetti statici.

Quando queste forze superano quelle che mantengono l’integrità strutturale del calcestruzzo, comparirà una crepa.

Una crepa può essere di qualsiasi lunghezza, di qualsiasi larghezza e apparirà come una linea casuale in qualsiasi direzione.

Che cos’è un giunto di dilatazione?

Un giunto di espansione è fondamentalmente una crepa pianificata. Il giunto viene appositamente inserito nel calcestruzzo per consentirne lo spostamento. Di solito i giunti di dilatazione sono progettati nel pavimento al momento della costruzione, ma i giunti possono essere aggiunti in qualsiasi momento della vita del pavimento.

Giunti in calcestruzzo

Generalmente, sono costruiti utilizzando processi di taglio, noti come taglio a secco precoce o segatura e taglio a umido convenzionale.

Le lastre spesse richiedono frese (seghe) con dischi diamantati o abrasivi. Nei massetti vengono utilizzati stampi angolari con dischi diamantati.

Allo stesso modo, i giunti sono costituiti da strisce di polistirolo, che vengono tagliate da cutter.

I giunti assorbono le deformazioni prodotte dalle dilatazioni e dalle contrazioni del calcestruzzo. Sebbene siano previsti anche per controllare quelle causati da movimenti strutturali, nonché quelle causati da terremoti, anche se in misura minore.

Esistono due diversi tipi di giunti di dilatazione

Giunto di progettazione nella pavimentazione

Giunti di dilatazione ingegnerizzati

Questi giunti sono progettati prima della costruzione e di solito attraverso l’intera profondità della pavimentazione in calcestruzzo. Sono applicabili dove il movimento è noto per essere esteso.

Ad esempio nei ponti, in ambienti estremi (caldo o freddo) o dove i carichi depositati sul calcestruzzo sono molto elevati. In questo tipo di giunti i bordi sono spesso rifilati con metallo per ridurre al minimo i danni.

Tagliare i giunti di dilatazione

Questi sono i giunti che incontriamo più spesso a BECOSAN®. Come suggerisce il nome, il giunto di dilatazione è una fessura diritta tagliata sulla superficie del pavimento in calcestruzzo utilizzando una sega per calcestruzzo come la Stark 61057 14″ Walk Behind Concrete Saw.

Mentre, in teoria, è possibile tagliare un giunto di dilatazione nel calcestruzzo in qualsiasi momento, è meglio tagliare il giunto al più presto possibile. A BECOSAN® consigliamo di tagliare il giunto il giorno successivo alla gettata del calcestruzzo fresco.

Quanto deve essere profondo un giunto di espansione?

Il giunto deve essere almeno il 25% dello spessore della soletta in calcestruzzo

Quanto distano i giunti di dilatazione?

La distanza massima tra i giunti di dilatazione non deve essere superiore a 30 volte lo spessore della soletta in calcestruzzo.

Sigillatura e condizionamento dei giunti

Con i giunti definiti e tagliati nel calcestruzzo, ci sono tre metodi per portare a termine la costruzione:

Il primo è quello di mantenere aperti i giunti, cosa sconsigliata nelle pavimentazioni per uso industriale, soprattutto se sottoposti a ripetizione costante dei carichi da parte dei montacarichi.

Giunti aperti in calcestruzzo

Il secondo metodo prevede il riempimento dei giunti, che è sostanzialmente una guarnizione profonda nella scanalatura del taglio. Questo condizionamento è adatto a pavimentazioni soggette a traffico intenso, con la maggior parte dei veicoli con ruote solide.

Infine, il terzo metodo si basa sulla sigillatura convenzionale dei giunti, che differisce dalla precedente sigillando parzialmente la scanalatura di taglio e utilizzando materiali di tenuta meno duri.

La sigillatura parziale dei giunti è consigliata per pavimentazioni con traffico relativamente leggero, dove la maggior parte dei veicoli ha ruote pneumatiche.

I giunti per pavimentazioni industriali richiedono una buona sigillatura, poiché il traffico costante di macchinari e l’usura causata dall’attività industriale possono accelerare il deterioramento di una pavimentazione. 

Come riempire un giunto di dilatazione

Se i giunti di dilatazione aperti si riempiranno di polvere e detriti così chiaramente dobbiamo sigillare il giunto, ma con cosa?

Ovviamente, poiché il giunto si muove, deve essere sigillato con un materiale flessibile, elastomerico. Ci sono molte opzioni diverse, ma qui a BECOSAN® utilizziamo un materiale a base di poliurea come l’ASTC 3246 Polyurea Flexible Joint Filler.

Il materiale di riempimento si presenta sotto forma di due liquidi che vengono miscelati sotto pressione durante l’iniezione nel giunto. Il materiale è altamente liquido e autolivellante. Durante il processo di essiccazione si espande e deve essere rifilato fino al livello del calcestruzzo una volta essiccato.

Noi di BECOSAN® consideriamo che il calcestruzzo è bello, per cui è importante l’abbinamento del colore dello stucco al calcestruzzo.  Un colorante può essere aggiunto al materiale sigillante in modo che si abbini perfettamente.

Manutenzione dei giunti di dilatazione

I giunti di dilatazione devono essere controllati regolarmente, ogni 3-6 mesi. In ambienti industriali e commerciali intensi, il sigillante può staccarsi e con il passare del tempo perde la sua flessibilità e si stacca dal giunto. Quando si manifestano segni di danneggiamento e usura, è il momento di sostituire il material sigillante.

Il vecchio materiale sigillante viene rimosso con una sega per calcestruzzo. Una volta rimosso il giunto può essere aspirato e può essere applicato un nuovo sigillante.

Attraverso l’uso il calcestruzzo inizierà a deteriorarsi creando polvere e rendendo il pavimento poco attraente. Questo è l’occasione per applicare il sistema BECOSAN® per levigare, indurire, lucidare e sigillare il pavimento in calcestruzzo rendendolo più pulito, resistente e durevole.

Sentitevi liberi di condividere i nostri contenuti

Usa questi pulsanti per condividere direttamente con un clic sul tuo social network preferito.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email